Visita virtualeSono attualmente 19 le generazioni che dal 1340 si sono susseguite nella gestione della proprietà Monfalletto nel comune di La Morra, al centro della zona di produzione del vino Barolo.

Ancora oggi la proprietà è interamente a gestione famigliare. Giovanni Cordero di Montezemolo e i suoi figli Elena ed Alberto sono i protagonisti di questo millennio.

Lo storico corpo unico, raro per la zona, di 28 ettari di vigneto si estende su tutti i versanti della collina ed è da sempre coltivato con le differenti varietà locali, selezionate e impiantate differentemente a seconda dell’esposizione al sole, del tipo di terreno e dell’altitudine.

Nel corso degli ultimi 50 anni, Paolo Cordero di Montezemolo prima, ed il figlio Giovanni poi, hanno ampliato la superficie su cui coltivare la vite per la produzione dei vini della Cantina. L’acquisto più importante è stato in località Villero, nel Comune di Castiglione Falletto, di un vecchio vigneto di oltre 2 ettari, dal quale si produce il Barolo Enrico VI.

Altri importanti investimenti si sono fatti nella vicina zona del Roero, a nord del fiume Tanaro, dove, tra acquisti e affitti la superficie vitata raggiunge gli 8 ettari.

Attualmente, la superficie vitata totale su cui viene coltivata l’uva per la produzione di tutti i vini Cordero di Montezemolo è di 38 ettari (94 acres).